SmartWatch, parte la corsa delle App per essere a portata di polso


L’orologio collegabile al cellulare è la novità dell’anno che costringe le industrie ad adattarsi al nuovo formato. Le aziende di gambling vogliono portare i casinò sul vostro polso.

SmartWatch, parte la corsa delle App per essere a portata di polso - Kiloo Tech&More

È l’ora di un cambiamento, l’ennesimo, nel mondo della telefonia. Dai cellulari a smartphone e iPhone il passo è stato piuttosto breve, ma adesso è possibile chiamare direttamente dal proprio orologio. Un’invenzione che sembrava da fantascienza è diventata realtà da qualche anno, e ora i prezzi più accessibili hanno portato gli smartwatch sul polso di molti consumatori. Con conseguenze ancora difficili da prevedere.

Ma prima di tutto, come funzionano gli smartwatch? Sono orologi da polso, comodi da portare e a volte difficili da distinguere da quelli normali, almeno dal punto di vista estetico. L’unica differenza, la differenza che li porta a essere lo strumento tecnologico del futuro, è che possono essere collegati a un cellulare tramite bluetooth per eseguirne le funzioni principali. Lo smartwatch può contenere una rubrica, effettuare e ricevere chiamate, inviare messaggi, collegarsi su internet, connettersi sui social network e utilizzare alcune applicazioni. Alcune appunto, perché per essere aperta da uno smartphone l’app deve essere programmata in modo tale da essere compatibile con il dispositivo. E qui parte la sfida di numerose industrie: è possibile per tutti produrre applicazioni efficienti per lo smartwatch?

Una delle industrie più interessate al prodotto è il gioco d’azzardo, negli ultimi decenni pronta ad accogliere qualsiasi novità tecnologica come ulteriore rilancio dell’attività. È stato così per la diffusione di internet, poi degli smartphone e ora è facile immaginare che verrà effettuato un tentativo per gli smartwatch. I team di sviluppatori delle migliori agenzie di scommesse sono stati in grado di portare sui cellulari applicazioni che riproducono con una fedeltà sconvolgente i migliori casinò terrestri, trovando successo nel giovane pubblico dell’iGaming. Adesso però la sfida è più ardua, perché portare un tavolo verde sullo schermo di un orologio non è affatto semplice.

SmartWatch, parte la corsa delle App per essere a portata di polso - Kiloo Tech&More

Alcune aziende di gioco d’azzardo sono già al lavoro per fornire i loro prodotti di casinò online in un formato ancora più compatto. La prima specialità che potrebbe finire sugli smartwatch è la roulette, in cui sembra più facile produrre una grafica efficace ed effettuare puntate dal polso. Le roulette di 32Red sono tra quelle con maggiore successo tra le applicazioni sugli smartphone, e potrebbero proporre il successo grafico e tematico sugli smartwatch. Piuttosto rapido potrebbe essere anche il discorso riguardo alle slot machine, a loro volta elementari nella gestione delle puntate. Per arrivare a specialità come poker (in versione online e torneo) o il blackjack toccherà aspettare più tempo, considerando la complessità dei software e del gioco.

Diverso è invece il discorso per le slot machine e vlt online, come le ultime prodotte da Novamatic, che risultano perfettamente compatibili in termini di grafica e gameplay con le dimensioni dello schermo di cui è dotato lo smartwatch

Prima di pensare a convertire la piattaforma di gioco per i nuovi dispositivi bisognerà aspettare di saggiare il successo dell’iniziativa. Alcuni smartwatch possono essere collegati soltanto a modelli di cellulari specifici, limitandone la possibilità di utilizzo. In generale poi sembra evidente che il prodotto, almeno finché i prezzi rimarranno intorno alla fascia attuale, è destinato a una gamma di pubblico piuttosto limitata. È abbastanza facile pensare a una spesa tra i 150€ e i 400€ per un cellulare, meno per uno smartwatch, che di fatto continua ad aver bisogno di un dispositivo mobile avanzato per esprimere tutte le sue potenzialità. Il risultato finale potrebbe però essere sorprendente, fino ad arrivare a una nuova svolta epocale nel mondo della comunicazione. E nel gioco d’azzardo, dove il casinò diventerebbe per la prima volta a portata di polso. Davvero niente male.

Condividi sui Social!!
Ti è piaciuto? Votalo!
[Totale: 0 Media: 0]

Autore: Redazione Kiloo

Ti è piaciuto? Condividilo sui Social

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.